La galleria di base del Monte Ceneri entra in esercizio: i vantaggi.

Altro che «un semplice buco nella montagna» – dopo 28 anni, con la galleria di base del Monte Ceneri, viene completata la Nuova ferrovia transalpina (NFTA). I vantaggi: minori tempi di percorrenza per i viaggiatori e maggiore capacità nel traffico merci. I punti più importanti in sintesi.

Inizio di una galleria d'immagini

Il sogno di Alptransit si avvera, con o senza crisi legata al coronavirus. Nonostante i ritardi dovuti alla pandemia, le FFS mettono in esercizio la galleria di base del Monte Ceneri nei tempi previsti, come da programma. Per poter migliorare il trasporto di persone e merci, è necessario creare le condizioni sulle linee d’accesso. Le FFS hanno quindi completato quest’anno i cantieri della galleria del Bözberg, sullal sponda orientale del lago di Zugo e della stazione di Arth-Goldau.

Viaggiare più velocemente verso sud grazie alla galleria di base del Monte Ceneri e all’orario 2021

L’orario 2021 consente collegamenti più veloci, frequenti e comodi per Milano. La galleria di base del Monte Ceneri apporta miglioramenti anche nel traffico regionale. A causa di ritardi, dovuti alla pandemia, nella realizzazione di alcuni progetti ferroviari in Ticino, l’orario 2021  sarà  introdotto in due fasi: la prima fase è prevista dal 13 dicembre 2020, la seconda dal 5 aprile 2021.

Dal 13 dicembre 2020 i viaggiatori beneficeranno anche dei seguenti miglioramenti:

  • Zurigo–Lugano percorribile in meno di due ore
  • Ticino facilmente raggiungibile, con un guadagno di tempo di circa 20 minuti,dalla maggior parte delle regioni della Svizzera tedesca
  • tempi di percorrenza ridotti tra Lugano e Locarno
  • più collegamenti Svizzera tedesca–Ticino
  • treni più comodi e moderni (Giruno e TILO Flirt) con accessi a pianale ribassato per diverse altezze di marciapiede, grandi supporti portabagagli, zone famiglia e molto altro ancora.

Pietra miliare per il traffico merci: completato il corridoio di 4 metri

Non solo i viaggiatori, ma anche le merci arrivano più velocemente a destinazione. Il corridoio di 4 metri per il trasporto di semirimorchi sulla tratta Basilea–Chiasso risp. Basilea–Luino è stato completato in tempo per il cambiamento d’orario 2021.

I vantaggi per il traffico merci su rotaia:

  • treni più lunghi e pesanti: treni merci con una lunghezza fino a 750 metri e un peso fino a 2150 tonnellate nella direzione di marcia nord–sud o fino a 2000 tonnellate nella direzione di marcia sud–nord;
  • trasporti più sostenibili: dopo una fase di sviluppo, da fine 2022 la capacità di carico giornaliera verrà aumentata a oltre 3000 posti per semirimorchi. Con ogni semirimorchio trasportato su rotaia, FFS Cargo risparmia 0,3 tonnellate di CO2 ed emette 11 volte meno gas serra;
  • maggiore capacità: il traffico merci dispone giornalmente di 210 tracce sull’asse del San Gottardo. Con il completamento dei lavori finali della galleria di base del San Gottardo la capacità aumenterà a 260 tracce alla fine del 2022;
  • risparmio di tempo: il tempo di percorrenza da Rotterdam a Milano si riduce di circa due ore.

Unica nota dolente: l’ampliamento delle linee d’accesso in Italia e in Germania è ancora in corso – sino a fine 2023 in Italia e sino al 2041 in Germania. Per questo motivo, su alcune tratte parziali dell’asse nord-sud europeo sono previste ancora restrizioni nel traffico merci su rotaia.

Le cose buone richiedono tempo: la storia della NFTA e del Ceneri

27 settembre 1992

La popolazione svizzera dice sì al progetto Alptransit, che prevede la costruzione delle gallerie di base attraverso il Lötschberg, il San Gottardo e il Monte Ceneri.

2 giugno 2006

Inizio ufficiale dei lavori per la costruzione della galleria di base del Monte Ceneri al portale nord a Camorino (Bellinzona).

Marzo-agosto 2020

La AlpTransit San Gottardo SA, la società incaricata della costruzione, effettua 2300 corse di test. Nella notte tra il 30 aprile il 1° maggio 2020 viene condotta la prima corsa a 275 km/h: si tratta della velocità massima mai testata nella galleria del Ceneri.

1° settembre 2020

Le FFS prendono in consegna la galleria e si assumono la responsabilità della sua manutenzione e del suo esercizio. Inizia la fase di prova: 5800 treni commerciali viaggiatori e merci attraverseranno il tunnel prima della sua messa in esercizio.

1° dicembre 2020

L’Ufficio federale dei trasporti (UFT) rilascia alle FFS l’autorizzazione d’esercizio.

13 dicembre 2020

La NFTA è completata: i primi treni di linea attraverseranno la galleria di base del Monte Ceneri. Dopo i tunnel di base del Lötschberg e del San Gottardo, entra così in esercizio la terza e ultima opera del progetto Alptransit.

Per saperne di più sulla storia della NFTA: portale Alptransit

Volete saperne di più? Fate il quiz!

Quanti chilometri di rotaie sono stati posati nella galleria di base del Monte Ceneri?
Quanto tempo ci vuole per attraversare, come passeggeri, la galleria di base del Monte Ceneri?
Quanti cartelli ci sono nella galleria di base del Monte Ceneri?
A quale velocità minima viaggiano i treni merci nella galleria di base del Monte Ceneri?
Quanti chilometri di cavi di rame sono stati posati nella galleria di base del Monte Ceneri?
Quanti cunicoli trasversali ha la galleria di base del Monte Ceneri?
Quanti soccorritori e passeggeri hanno provato la procedura di emergenza durante l’esercitazione di salvataggio «Sarè»?