Le FFS e Coop battezzano la locomotiva “Pro Montagna”

Una locomotiva RE 460 viaggia da oggi nella nuova veste “Pro Montagna” sulla rete ferroviaria FFS. La locomotiva pubblicitaria è stata battezzata lunedì, alla presenza del CEO di Coop Joos Sutter e del CEO di FFS Andreas Meyer.

Le FFS e Coop battezzano la locomotiva “Pro Montagna”
Le FFS e Coop battezzano la locomotiva “Pro Montagna”

La locomotiva viaggerà per i prossimi 365 giorni, percorrendo 300’00 km. Dopo essere stata revisionata presso le officine di Yverdon-les-Bains, la locomotiva in veste “Pro Montagna”, marchio Coop, è pronta ad attraversare la Svizzera.

Da diversi anni a questa parte le FFS e Coop collaborano a stretto contatto. Coop, presente con oltre 80 filiali di diverso formato presso le stazioni FFS, rappresenta infatti un importante partner per FFS Immobili. “Coop contribuisce a migliorare ulteriormente la qualità di permanenza presso le nostre stazioni” ha dichiarato lunedì, nel corso del battesimo della locomotiva presso la stazione di Basilea, il CEO di FFS Andreas Meyer

FFS e Coop: un’importante e duratura collaborazione

Coop punta sul trasporto merci su rotaia in collaborazione con FFS Cargo. Annualmente vengono spostati 38’000 carri merci, dai depositi regionali alle varie regioni. Oltre a questa collaborazione, Coop rappresenta un affezionato cliente del traffico viaggiatori FFS, con le quali vengono organizzate numerose attività di marketing, tra cui le apprezzate carte giornaliere.

Joos Sutter, CEO Coop, Irene Kaufmann, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Padrinato Coop per le regioni di montagna, e il CEO FFS Andreas Meyer, al battesimo di lunedì a Basilea della locomotiva

“Coop e le FFS sono legate da una lunga e stretta collaborazione” ha detto lunedì, presso la stazione di Basilea, Joos Sutter, CEO di Coop. “Siamo anche legati da valori forti quali il focus sulla Swissness e l’impegno nella gestione sostenibile delle nostre risorse.”

La modernizzazione della RE 460 – Il video

Le 119 locomotive della flotta RE 460 vengono modernizzate dal 2013 fino al 2022 presso le officine di Yverdon-les-Bains. Questo al fine di garantire altri 20 anni di esercizio alle locomotive che, ad oggi, sono in funzione da circa 20 anni; sono infatti entrate in servizio tra il 1992 e il 1996.