Navigation

Servicelinks

Top part of the Navigation

10 domande all’orario estivo

Il 24 aprile le FFS hanno presentato l’orario estivo 2018 ai media. In un’intervista gli abbiamo chiesto perché ha deciso di venirci a trovare, dove lo si potrà incontrare quest’estate e che cosa significherà tutto questo per i clienti.

Dal 30 giugno al 27 agosto sarà in vigore l’orario estivo 2018.
Dal 30 giugno al 27 agosto sarà in vigore l’orario estivo 2018.

Orario estivo 2018, non ci siamo ancora mai incontrati. Sei nuovo?

Orario estivo 2018: Sì, per le FFS sono una novità. Sono stato presentato ai media proprio oggi. Ma se non siete troppo giovani vi ricorderete sicuramente dei miei genitori. Fino al 1987, infatti, in Svizzera c’erano un orario estivo e un orario invernale.

Perché quest’anno hai deciso di venire a fare visita alle FFS?

Sostituisco l’orario cadenzato che ha bisogno di ferie. Dopo tutti questi anni senza pause di alcun tipo se le è meritate, dopotutto l’anno scorso ha compiuto 35 anni! Quest’estate le FFS saranno impegnate su 30 grandi cantieri, i quali comporteranno in parte anche sbarramenti totali e parziali. E non appena l’orario cadenzato è venuto a conoscenza della situazione si è detto: «Meglio lasciar fare agli specialisti, io me ne vado in ferie!» L’orario cadenzato tornerà il 27 agosto, quando le FFS avranno terminato i lavori e ripristinato l’esercizio regolare.

Perché sai gestire meglio i cantieri dell’orario cadenzato?

Sono un po’ più flessibile. Ma va bene così perché nei mesi estivi lo sono generalmente anche i clienti delle FFS, visto che è periodo di ferie. Quest’anno i cantieri sono molto grandi e richiedono tempi lunghi, per questo è stato necessario scendere a compromessi con loro. Ma una cosa è certa: porterò comunque a destinazione tutti i clienti FFS. I tempi di viaggio si allungheranno di massimo mezz’ora su determinate tratte mentre su altre i passeggeri dovranno fare più cambi del solito. In alcuni casi ci saranno anche cambi di binario.

Ecco dove sarà in servizio l'orario estivo 2018.
Questo è l'elenco delle principali restrizioni rispetto all'orario cadenzato.

Ecco dove sarà in servizio l'orario estivo 2018.

Questo è l'elenco delle principali restrizioni rispetto all'orario cadenzato.

Dove si concentrerà la tua permanenza?

Sarò presente in tutto il Paese ma le regioni che sentiranno maggiormente la mia presenza saranno la Svizzera romanda, la Svizzera centrale e la Svizzera orientale. Per conoscere l’offerta che ho contrattato con i cantieri potete consultare l’orario online in qualsiasi momento a partire dal 24 aprile. A tale proposito ci tengo a ricordare soprattutto che tra Losanna e Puidoux dal 7 luglio al 26 agosto non circoleranno treni. I viaggiatori potranno prendere gli autobus sostitutivi oppure optare per il treno e seguire gli itinerari alternativi via Yverdon e Bienne. In tal caso dovranno mettere in conto 25 minuti di viaggio in più. Dal 30 giugno al 13 agosto sarò molto impegnato anche tra Gelterkinden e Tecknau, sulla tratta Basilea–Olten. Qui si circolerà a binario unico con conseguenti restrizioni rispetto all’offerta ordinaria. Dal 7 luglio al 13 agosto si circolerà a binario unico anche tra San Gallo e San Gallo Winkeln.

Quando arriverai in Svizzera e per quanto tempo rimarrai con noi?

Nell’orario online sono già arrivato ma sarò effettivamente presente a partire dal 30 giugno. In base alle zone rimarrò fino a inizio/metà agosto. Ho sentito che la maggior parte delle persone sarà in vacanza in quel periodo e che quindi meno pendolari avranno bisogno dei treni.

Che benefici traiamo dalla tua visita?

In campo ferroviario la Svizzera è uno dei migliori Paesi al mondo. Il campione di tennis Roger Federer e le FFS hanno qualcosa in comune: entrambi devono esercitarsi per restare competitivi. Poiché l’agenda delle FFS è piena di impegni come quella di un tennista professionista, le sedute di training vanno pianificate al meglio e con lungimiranza. Il mio ruolo è assicurare che le FFS abbiano tempo e resistenza sufficienti per svolgere gli allenamenti. Altrimenti rischiano di rimanere senza fiato – e questo non sarebbe un bene. Attraverso gli sbarramenti le FFS possono condensare il lavoro delle macchine e portare a termine gli interventi in meno tempo. Questo va a vantaggio sia dei clienti sia degli abitanti delle aree circostanti, che dovranno subire per meno tempo i cambiamenti d’orario e il rumore.

Sai anche dirci che cosa costruiranno le FFS quest’estate?

Oh, tanta roba! Devono rinnovare circa 55 chilometri di binari. A tale scopo utilizzeranno 92 000 traverse e 130 000 tonnellate di pietrisco, pari a circa un quarto della quantità di pietrisco utilizzato in un anno. Un semplice esempio per darvi un’idea dei volumi: se consideriamo che il carico medio di un carro per il trasporto di pietrisco è di 50 tonnellate, il quantitativo totale necessario corrisponderebbe a un treno con 2600 carri pieni di pietrisco o a un treno lungo 39 chilometri.

A chi dobbiamo chiedere per avere più informazioni sull’argomento?

Per essere costantemente aggiornati, vi consiglio di consultare l’orario online www.ffs.ch prima di ogni viaggio o di dare sempre un’occhiata all’app Mobile FFS. Dal 30 giugno sarà inoltre disponibile l’hotline gratuita 0800 99 66 33. Le FFS vi daranno poi tutte le informazioni del caso anche tramite gli annunci sul treno o sui monitor nelle stazioni. Durante la mia permanenza tra voi, in stazione saranno in servizio anche assistenti alla clientela.

È il caso di fare sapere anche attorno a noi del tuo arrivo?

Assolutamente sì. Più persone sapranno di me, minore sarà il rischio che qualcuno dopo il 30 giugno si veda passare il treno sotto il naso o aspetti un treno invano quando invece deve prendere l’autobus. Ci tengo a ringraziare sin d’ora tutti i viaggiatori per la comprensione e la flessibilità. Ora però vi devo lasciare, perché ho una missione: portare i clienti delle FFS a destinazione in tutta puntualità e sicurezza anche in caso di cantieri.