Fête des Vignerons 2019

Ogni 20-25 anni si tiene a Vevey la Fête des Vignerons e il prossimo appuntamento cadrà nell'estate del 2019. Ripercorriamo la storia della più grande festa del vino della Svizzera e gettiamo uno sguardo al futuro, perché i preparativi per la prossima Fête des Vignerons sono già in corso.

Fête des Vignerons 2019
Fête des Vignerons 2019

Ogni cambio generazionale, quindi ogni 20-25 anni, stravolge tutta Vevey. Per un mese intero, la Fête de Vignerons trasforma la piazza del mercato della città in riva al lago Lemano in una gigantesca festa popolare che rende onore al lavoro dei vignaioli. L'impegno degli aiutanti perlopiù volontari viene premiato dal grande afflusso di spettatori, per l'edizione che si terrà dal 18 luglio all'11 agosto 2019 è atteso fino a un milione di visitatori, che arriverà a Vevey per assistere al tradizionale spettacolo con oltre 5000 figuranti. Ma qual è il fascino di questa tradizionale festa del vino?

I tamburini e pifferai di Basilea. Fotografo: Philippe Pache © Confrérie des Vignerons.
Il corpo dei Cent Suisses. Fotografo: Groupement des photographes veveysans © Confrérie des Vignerons.
Il coro rosso. Fotografo: Philippe Pache © Confrérie des Vignerons.
L'Abbé-Président e i vignaioli premiati. Fotografo: Philippe Pache © Confrérie des Vignerons.

I tamburini e pifferai di Basilea. Fotografo: Philippe Pache © Confrérie des Vignerons.

Il corpo dei Cent Suisses. Fotografo: Groupement des photographes veveysans © Confrérie des Vignerons.

Il coro rosso. Fotografo: Philippe Pache © Confrérie des Vignerons.

L'Abbé-Président e i vignaioli premiati. Fotografo: Philippe Pache © Confrérie des Vignerons.

Uno sguardo al passato

La Fête des Vignerons è organizzata dalla Confrérie des Vignerons (Confraternita dei vignaioli) di Vevey. L'associazione che risale al Medioevo ha da sempre il compito di visitare e controllare i vigneti e, su incarico dei proprietari terrieri, di valutare il lavoro dei viticoltori. 

I documenti del XVII secolo testimoniano che già nel 1647 si teneva a Vevey un corteo annuale. Nel 1797 il semplice corteo si trasformò in una festa del vino sempre più grande, che da allora si tiene ogni 25 anni, l'ultima volta nel 1999. Dalla metà del XIX secolo partecipano alla produzione artistica anche musicisti e scrittori noti. La festa si tiene nella piazza del mercato di Vevey.

Nel 2016 la Fête des Vignerons è stata iscritta nell'elenco dei patrimoni culturali immateriali dell'umanità. È la prima tradizione vivente della Svizzera ad essere riconosciuta dall'UNESCO.
 

Immagine dell'arena del 1833 © Confrérie des Vignerons.
Gli spettatori nel 1865 © Confrérie des Vignerons.
Prima rappresentazione notturna nel 1955 © Confrérie des Vignerons.
L'arena del 1977 © Confrérie des Vignerons.

Immagine dell'arena del 1833 © Confrérie des Vignerons.

Gli spettatori nel 1865 © Confrérie des Vignerons.

Prima rappresentazione notturna nel 1955 © Confrérie des Vignerons.

L'arena del 1977 © Confrérie des Vignerons.

Incentrata sull'uomo e sulla natura

La prossima Fête des Vignerons si terrà dal 18 luglio all'11 agosto e, a detta degli organizzatori, dovrebbe essere la più grande della storia della festa. I preparativi procedono a pieno ritmo. Sono attesi visitatori anche dalla Svizzera tedesca e italiana. Infatti per la prima volta possono partecipare tutti i cantoni nell'ambito delle giornate cantonali. Inoltre: il modo migliore per raggiungere la Fête des Vignerons sono i trasporti pubblici, i parcheggi disponibili sono infatti limitati. L'arena è facilmente raggiungibile in 10 minuti a piedi dalla stazione di Vevey. 

La scenografia di questa edizione, concepita dal direttore artistico Daniele Finzi Pasca, è incentrata sulla relazione tra uomo e natura. Daniele Finzi Pasca ha già ideato diverse grandi manifestazioni come le cerimonie di chiusura dei Giochi Olimpici di Torino nel 2006 e di Sotchi nel 2014 e collaborato con il Cirque du Soleil, il Circo Eloize e vari rinomati teatri.

Insieme a un team di autori composto da noti compositori, poeti, musicisti, coreografi, designer video e luci nonché scenografi e costumisti nazionali e internazionali, è nato uno spettacolo impressionante tra tradizione e modernità. L'arena temporanea di Vevey accoglie 20 000 spettatori e secondo il progetto sarà «spettacolare, bella, sovradimensionale e un po' stravagante». 

Il programma dettagliato sarà pubblicato nei prossimi mesi. Per essere sempre aggiornati, basta iscriversi alla Newsletter della Fête des Vignerons.

L'arena del 2019, immagine sintetica, con riserva di modifiche © Fête des Vignerons 2019. Progetto dell'arena: Hugo Gargiulo (da un'idea originale di Jean Rabasse).

Fino ad allora la Fête des Vignerons gira la Svizzera in tournée con uno stand interattivo. Presso lo stand i visitatori possono immergersi nello spirito del paesaggio vitivinicolo del Lavaux e Chablais vodese. Un'esperienza che suscita una piacevole aspettativa per la prossima estate! 
Date della tournée 
 

Fête des Vignerons: assicuratevi subito i biglietti in prevendita

La prevendita per la Fête des Vignerons inizia il 17 settembre 2018. Annotatevi questa data perché in occasione dell'ultima Fête des Vignerons i biglietti sono andati esauriti in pochi giorni. 

I biglietti costano tra 79.- e 359.- franchi e si possono acquistare online su www.starticket.ch, per telefono al numero 0900 325 325 (CHF 1.19/min) e presso tutti i punti vendita Starticket.

Sapere di più