Risultato positivo nel primo semestre 2018

I primi sei mesi sono stati positivi per le FFS; soddisfacente il risultato consolidato. FFS News spiega come classificare il risultato e risponde alle domande più importanti.

Risultato consolidato FFS soddisfacente nel primo semestre 2018
Risultato consolidato FFS soddisfacente nel primo semestre 2018

Con 292 milioni di franchi il risultato consolidato è quasi raddoppiato rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Com’è possibile?

Questo buon risultato è frutto dell'impegno di collaboratrici e collaboratori, che hanno contribuito a generare maggiori ricavi e a migliorare l'efficienza, ad esempio nell'ambito di «RailFit20/30», un programma che sta registrando un buon andamento. Con esso le FFS contano di riuscire a realizzare entro la fine del 2018 risparmi per un miliardo di franchi, il 10 percento dei quali sarà probabilmente raggiunto mediante riduzioni dei posti di lavoro. 

Perché, nonostante questo risultato e i risparmi di «RailFit20/30», sono necessari ulteriori sforzi?

Questo risultato semestrale è un passo importante per garantire il finanziamento delle FFS nel lungo termine. Ma un risultato buono da solo non basta. È pertanto importante che le FFS insistano su questa linea, in modo da poter restare una ferrovia forte e contribuire a dare forma alla mobilità del futuro. Tutto ciò può avvenire solo con collaboratori motivati e ben formati. Le FFS costituiscono un fondo di 10 milioni di franchi per impostare la trasformazione digitale sul piano imprenditoriale e nei rapporti con le parti sociali. Con esso verranno finanziati studi relativi alla digitalizzazione e le sue ripercussioni sul mondo del lavoro del futuro, verranno lanciati progetti di ricerca e si sosterranno in particolare i collaboratori il cui lavoro subirà cambiamenti radicali a causa della digitalizzazione. 

Qual è la situazione di FFS Cargo?

FFS Cargo è tornata in attivo con un risultato di 3,40 milioni di franchi (esercizio precedente: –25,0 milioni di franchi): un ribaltamento che è da ricondursi principalmente a un incremento del fatturato nel traffico a carri sistematico e nel traffico a treni completi. Le misure di risanamento mostrano la loro efficacia. Il secondo semestre sarà impegnativo, perché sappiamo per esperienza che nella seconda metà dell’anno la situazione del mercato si fa più difficile. A ciò si aggiungono spese supplementari una tantum per il passaggio al nuovo sistema di pianificazione «CAROS». A partire dal 2019, FFS Cargo perderà fino a 10 milioni di franchi l’anno a causa di mancati indennizzi per il traffico merci su rotaia generale. 

Il buon risultato consolidato non può essere utilizzato per il risanamento di FFS Cargo?

FFS Cargo riceve dalla Confederazione l'incarico di gestire il traffico merci in modo autonomo. Per restare in attivo nel lungo termine, FFS Cargo punta sul piano di risanamento e perfezionamento. L’obiettivo è quello di restare in attivo fino al 2020 e di tornare a effettuare investimenti a partire dal 2023. 

In che misura i clienti traggono vantaggio da questo risultato positivo?

Per i clienti le FFS hanno confezionato un «pacchetto» con diverse misure. Tra queste rientrano:

  • Più biglietti risparmio: entro fine anno le FFS offriranno più biglietti risparmio scontati fino al 70 percento rispetto alla tariffa normale, per un valore di CHF 30 mio. Nel 2018 le FFS riducono così i prezzi di 80 milioni di franchi, a fronte delle misure tariffarie annunciate a marzo per un valore di oltre 50 milioni di franchi.

  • Le FFS rinunciano inoltre alla tassa di prenotazione di 10 franchi nel traffico viaggiatori internazionale.

  • Più collaboratrici e collaboratori agli sportelli e nel call center nelle ore di punta.

  • Riduzioni di prezzo nelle carrozze ristorante: d'ora in avanti l'acqua minerale costerà 3,50 franchi anziché 5,40 franchi. Le bevande zuccherate costeranno 4,60 franchi anziché 5,40 franchi.

Che benefici offre questo risultato ai committenti?

In qualità di committenti, Confederazione e Cantoni beneficeranno in futuro di un migliore grado di copertura dei costi nel traffico regionale, che è aumentato dal 59,3 al 61,3 percento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il grado della copertura dei costi da parte del viaggiatore rappresenta il rapporto tra introiti degli utenti e costi complessivi per l'esercizio delle linee del traffico regionale. Gli altri costi vengono coperti dalla Confederazione e dai Cantoni. Un miglior grado di copertura dei costi consente nel lungo termine di ridurre gli indennizzi della Confederazione e dei Cantoni.

1,25 milioni di viaggiatori al giorno

Nel primo semestre le FFS hanno trasportato ogni giorno circa 1,25 milioni di viaggiatori da A a B, in genere abbastanza puntualmente: la puntualità è stata del 90,7 percento. I clienti sono un po' più soddisfatti dell'anno precedente: la soddisfazione dei clienti è passata da 74,8 a 75,4 punti. Inoltre sempre più viaggiatori viaggiano con un abbonamento metà-prezzo o un abbonamento generale: circa il 40 percento della popolazione svizzera, per essere precisi.