Navigation

Servicelinks

Top part of the Navigation

Buono il risultato del 2018, anche se l'anno è stato impegnativo

Con CHF 568 mio, il risultato consolidato del 2018 è positivo. L’utile è reinvestito interamente nel sistema ferroviario: il buon risultato ottenuto permetterà così di migliorare ulteriormente il rapporto prezzo/prestazione per i clienti e di continuare a investire nel servizio e nella qualità.

Sulla rete e nelle stazioni delle FFS, nel 2018 hanno viaggiato ogni giorno 1,25 milioni di passeggeri a bordo di 9000 treni. La soddisfazione dei clienti nel traffico viaggiatori e merci è migliorata rispetto all’esercizio precedente. Si è invece mantenuta costante nell’ambito di Immobili. 

Il 2018 è stato un anno impegnativo dal punto di vista dell’esercizio. La puntualità dei clienti ha evidenziato un lieve calo: il 90,1 percento dei viaggiatori è arrivato puntualmente a destinazione, mentre le coincidenze sono state il 97,0 percento. La puntualità ha invece registrato valori insoddisfacenti in Ticino e nella Svizzera romanda e, nel quarto trimestre, anche su altre linee intensamente sfruttate come la tratta Berna–Zurigo. Ciò ha avuto una certa risonanza nell’opinione pubblica, anche perché gli Open Data permettono di avere una nuova visione più dettagliata sulla puntualità dei treni (www.pünktlichkeit.ch). 

Le FFS continueranno a concentrarsi sulla puntualità dei clienti, un fattore importante per tutta la clientela e determinante per migliorare la puntualità dell’intero sistema. Per il cliente, tuttavia, conta soprattutto se il suo treno è arrivato puntuale oppure no. Un altro aspetto fondamentale, oltre al miglioramento della puntualità, è quindi garantire un’informazione personalizzata alla clientela con l’app Mobile FFS. Anche l’opinione pubblica deve ricevere un’informazione migliore sui diversi modi di rappresentare la puntualità. 

Incremento del risultato consolidato

La messa in esercizio dei nuovi treni bipiano per il traffico a lunga percorrenza procede a rilento. Insieme a Bombardier, le FFS stanno lavorando a pieno ritmo per gestire nel modo più rapido possibile l’impegnativa fase di introduzione. Il ritardo nella consegna dei treni bipiano ha reso necessario utilizzare più a lungo e con maggiore intensità il vecchio materiale rotabile. Inoltre, è stato necessario lasciare temporaneamente in servizio anche le carrozze IC2000 annerite esternamente a causa di un errore del fornitore per la protezione antigraffiti, anziché farle pulire immediatamente. 

Il risultato consolidato del 2018 è positivo e si è attestato a CHF 568 mio. Di questi, CHF 102 mio sono stati realizzati nei settori del traffico regionale e dell'infrastruttura e sono attribuiti alle riserve di diritto speciale conformemente alle disposizioni legali. Anche i CHF 467 mio restanti generati dai settori finanziati con mezzi propri vengono reinvestiti interamente nel sistema ferroviario, ad esempio per il materiale rotabile. Il risultato positivo è stato possibile anche grazie al programma di efficienza «RailFit20/30». 

Riduzioni di prezzo per clienti

Il risultato ottenuto permetterà alle FFS di migliorare ulteriormente il rapporto prezzo/prestazione per i clienti e di continuare a investire nel servizio e nella qualità; nel 2018 le FFS hanno investito CHF 156 mio per questo, nel 2019 saranno CHF 230 mio. Per i prossimi anni dobbiamo aspettarci una riduzione degli utili a causa dell’entrata in servizio del nuovo materiale rotabile (treni bipiano per il traffico a lunga percorrenza, Giruno) e dell’intensificarsi degli interventi di manutenzione sui veicoli. 

Per 5 dei 9 obiettivi del Gruppo – soddisfazione dei clienti, sicurezza, risultato, quota di mercato e sostenibilità – nel 2018 le FFS hanno ottenuto valori migliori rispetto all’esercizio precedente, mentre sono peggiorati i valori sul fronte della puntualità, della motivazione del personale e del free cash flow. Il valore relativo all’immagine si mantiene stabile. Il grado di raggiungimento dei 9 obiettivi del Gruppo si attesta al 73 percento. 

Mai in passato le FFS hanno eseguito così tanti lavori di manutenzione e rinnovo come nel 2018. Il numero dei cantieri e l’offerta continueranno ad aumentare considerevolmente anche nei prossimi anni, e con esso anche l’offerta. «Padroneggiare la ferrovia»: le FFS si concentrano più che mai su questo obiettivo. Ed è per questo motivo che hanno integrato questo aspetto nella loro visione

Come ferrovia forte e integrata, le FFS dipendono dall’impegno di 32 300 collaboratici e collaboratori che lavorano ogni giorno per mantenere e migliorare ulteriormente la puntualità e affidabilità a favore dei clienti. Questo sforzo quotidiano per il Paese ha la massima priorità ed è una parte fondamentale dell’orientamento al futuro delle FFS. Nel 2019 le FFS inaugureranno anche il Léman Express. Accompagneranno inoltre un numero di viaggiatori mai raggiunto in passato a grandi eventi quali la Festa federale di ginnastica o la Fête des Vignerons. E con l’apertura della galleria di base del Monte Ceneri alla fine del 2020, si concluderà la realizzazione della NFTA, che segnerà una svolta epocale nella mobilità europea. Come ferrovia forte e impresa di servizio pubblico, le FFS vogliono collaborare con i loro partner per garantire anche in futuro un contributo sostanziale alla qualità della vita e alla competitività della Svizzera. 

 

Monika Ribar

Andreas Meyer

Christoph Hammer