Una marcia in più per il rinnovo della linea ferroviaria

A partire dal 1° luglio 2019 una nuova organizzazione in seno a Infrastruttura Progetti (I-PJ) ottimizzerà le catene di valore, dando la priorità al rinnovo della linea ferroviaria. Si pongono così le basi per l'introduzione dei processi secondo I2.0. L'esperto Andreas Zünd ne assumerà la direzione.

I-PJ-PST
I-PJ-PST

La nuova organizzazione di progetto di I-PJ è denominata POWER-FbE e, come sempre alle FFS, il suo significato va ben al di là di una semplice parola. È infatti l'abbreviazione di «Projektorganisation zur Optimierung der WERteketten mit Priorisierung der FahrbahnErneuerung» (organizzazione di progetto per ottimizzare le catene di valore dando la priorità al rinnovo della linea ferroviaria). Finora, quest'aspetto era stato trattato nel quadro di E2E-FbE (rinnovo della linea ferroviaria end to end). Questa denominazione simboleggia anche l'intento alla base del progetto: Andreas Zünd (54 anni), vuole infatti investire molta energia in questa nuova organizzazione. Il suo obiettivo: ottimizzare in modo integrale e trasversale i principali investimenti annui ricorrenti di FFS Infrastruttura. Le modalità di attuazione e i metodi di lavoro utilizzati per realizzare i circa 150 progetti annui non soddisfano più gli ultimi standard e devono quindi essere modernizzati.

Andreas Zünd

Obiettivo: ottimizzare i costi secondo la convenzione sulle prestazioni

Ogni anno, le FFS rinnovano 230 km di binari e scambi, per costi superiori ai 500 milioni di franchi. POWER-FbE si prefigge di ottimizzare integralmente la realizzazione di questi lavori in modo da raggiungere gli obiettivi di costo concordati nella convenzione sulle prestazioni con la Confederazione.

Da luglio 2019 si insedierà a Olten un team di progetto composto da una decina di specialisti provenienti da tutti gli ambiti specialistici rilevanti. In stretta collaborazione con l'organizzazione operativa, questo team svilupperà le misure di ottimizzazione e le integrerà nel processo.

Nominato dalla direzione di Infrastruttura, il capoprogetto generale (CPG) Andreas Zünd lavora alle FFS dal 2002. È stato responsabile del rollout dell'ETCS sull'insieme della rete, per il quale l'industrializzazione e la digitalizzazione hanno rappresentato importanti fattori di successo.