Il suono del Natale alle FFS

Le FFS hanno la propria canzone di Natale: «Partiamo insieme». 100 collaboratori cantano la canzone con grande passione per rallegrare i clienti e raccogliere fondi per una buona causa. La canzone è stata registrata a novembre nelle officine di Olten. Uno sguardo dietro le quinte.

Inizio di una galleria d'immagini

Qui è disponibile il video completo.

Con una donazione poco meno di 2 franchi è possibile riprodurre la canzone sui propri dispositivi personali. Il ricavato della donazione va alla Catena della Solidarietà:

Molti collaboratori delle FFS si sono iscritti al coro di Natale delle FFS. Un mercoledì di novembre sono accorsi da ogni parte alle officine di Olten – pieni di gioia nell’attesa di poter cantare la canzone. Il camion con le luci, le telecamere e il materiale di registrazione sono pronti. La tensione dei cantanti è percepibile. Come andrà la registrazione? Hanno a disposizione solo questo giorno.  

Cantare richiede preparazione 

«Sono due settimane che mi esercito costantemente», dice un macchinista che partecipa al coro di Natale delle FFS. I cantanti infatti hanno ricevuto in anticipo il testo in tre lingue e la melodia per potersi preparare. Non è stato sicuramente l’unico che ha canticchiato la canzone e studiato in qualsiasi momento con tanto impegno per imparare il testo. D’altronde la posta in gioco è alta. Con la canzone di Natale, le collaboratrici e i collaboratori ringraziano i clienti per la fiducia e la fedeltà dimostrate. Ma raccolgono anche fondi: il ricavato della canzone va alla Catena della Solidarietà, che aiuta le persone bisognose.  

Inizio di una galleria d'immagini

«Zäme unterwägs/Partiamo insieme/Partons ensemble »: molto più che una semplice canzone di Natale 

Il desiderio di cantare unisce i collaboratori che formano il coro riunitosi nelle officine di Olten. Ma non è solo questo: hanno in comune anche l’orgoglio professionale e la voglia di incontrare altre persone. Insieme, con questa loro azione, vogliono anche sostenere una buona causa. Yannick Ruppen, agente della polizia dei trasporti dal 2012, spiega con orgoglio cosa significa per lui il Natale.  

«Quest’anno sono fortunato e ho la vigilia di Natale o la sera del 25 libera – dato che i miei nonni hanno più di 90 anni e non si sa mai per quanto tempo ancora ci saranno, sono grato di poter trascorrere del tempo con loro a Natale.»
Yannick Ruppen

 

Con la canzone di Natale delle FFS, Yannick può donare qualcosa anche ai suoi nonni. Per Nadine Riesterer, che nel Centro viaggiatori di Basilea è a contatto con i clienti tutti i giorni, la cosa più importante nella vita è il contatto personale. E questo vale sia nel lavoro che nella vita privata. 

«Per me la cosa più importante è naturalmente la salute e le ottime relazioni interpersonali, sia con la mia famiglia che al lavoro, con i colleghi o con i clienti.»
Nadine Riesterer

L’armonia nei rapporti interpersonali 

Questi rapporti umani sono evidenti anche durante la registrazione della canzone di Natale delle FFS. Dietro le quinte avvengono conversazioni rilassate tra i collaboratori delle FFS e il team di produzione. Anche alla cinquantesima ripetizione, il coro partecipa con la massima intensità. L’«ahhh» nella parte finale della canzone diventa ancora più appassionato di volta in volta. Un’esperienza straordinariamente positiva in un normale mercoledì di novembre. 


Il Natale delle FFS non basta mai? Qui ci sono tanti altri bei regali tutti da scoprire. Tra questi c’è anche il calendario dell’Avvento e molte idee regalo nei negozi presso le stazioni delle FFS.