La sicurezza dipende anche dal colore di un attrezzo

Per migliorare la sicurezza nel lavoro quotidiano non sempre servono misure di ampia portata. Nelle officine FFS di Olten è bastato riverniciare i blocca-ruote per la revisione dei carrelli.

Inizio di una galleria d'immagini

André Aeschbacher si trova nel nuovo impianto di manutenzione per elettrotreni o treni articolati di Olten, in mezzo a tre binari. L’impianto di sollevamento sotterraneo è lungo 180 m, pesa 600 tonnellate e comprende 16 piattaforme per i veicoli. Una struttura imponente. Anche a distanza di due anni dalla messa in esercizio, il capoprogetto non nasconde il proprio orgoglio. Qualche mese fa ha messo in atto nell’impianto un progetto di portata minima, il cui effetto sulla sicurezza è tuttavia di notevole rilievo.

Blocca-ruota dimenticato

André Aeschbacher ricorda che un collega della Produzione gli aveva portato un blocca-ruota danneggiato. I cunei metallici, grandi come cesoie da giardinaggio, servono a bloccare le ruote su entrambi i lati, impedendo ai veicoli o ai carrelli di spostarsi. Il collega gli aveva spiegato che alla fine dei lavori il blocca-ruota era stato dimenticato e il treno in uscita dall’impianto lo aveva travolto. André Aeschbacher era rimasto perplesso. «Mi sono chiesto come fosse possibile andarsene dimenticando un blocca-ruota sul binario».

Gli era tuttavia bastata un’occhiata per capire che l’attrezzo non era stato semplicemente dimenticato: i colleghi non l’avevano proprio visto. Sia il blocca-ruota sia la superficie dell’impianto di sollevamento erano di colore giallo. «Non proprio il massimo», aveva pensato André Aeschbacher. Ma non era tutto. La verniciatura monocolore dei blocca-ruote aveva un altro difetto: impediva di stabilire in modo inequivocabile su quale lato della rotaia andavano applicati i blocca-ruote asimmetrici per fissare correttamente le ruote.

La soluzione? Un colore diverso.

La soluzione per il duplice problema era semplicissima: un colore diverso per i blocca-ruote. Poiché il produttore doveva apportare un adattamento al cuneo, André Aeschbacher ha insistito per cambiare il giallo della verniciatura di fondo in arancione. In aggiunta, il manutentore Paul Würzer delle officine di Olten ha apportato alcune modifiche meccaniche e verniciato il lato esterno di verde.

Molto soddisfatto, André Aeschbacher tiene in mano il nuovo blocca-ruota. «È un bene che sia stata apportata questa miglioria». L’episodio dello scorso anno avrebbe potuto causare danni rilevanti al materiale rotabile e all’impianto di sollevamento oppure lesioni personali. La piccola modifica dei blocca-ruote ha semplificato le procedure di lavoro, migliorando al contempo la sicurezza.

«Piccola causa – grande effetto»: campagna delle FFS per la sicurezza e la qualità, basata su storie tratte dalla quotidianità lavorativa dei collaboratori. Maggiori informazioni su www.ffs.ch/sicurezza-qualità.