Bonjour Genève, adieu monotonia

Il fascino internazionale di Ginevra si riflette anche nei dettagli, come sostiene la blogger Emilie: «Quando trascorriamo qui il nostro tempo libero, ci sembra di essere in vacanza anche se in realtà restiamo nella nostra città.» Abbiamo accompagnato Emilie e la sua famiglia durante una gita.

Tempo di lettura: 2 minuti

Chi è Emilie?

Emilie Servettaz è nata e cresciuta a Ginevra, ma ha imparato a conoscerla da una nuova prospettiva quando sono nate le sue due figlie. Blogger prolifica, condivide impressioni e consigli di viaggio con le sue lettrici e i suoi lettori.

1. Rinfrescarsi nelle giornate calde: mattina al Jet d’Eau

Quale modo migliore per iniziare la giornata se non con l’emblema di Ginevra? Parigi ha la Tour Eiffel, Roma il Colosseo... e Ginevra il Jet d’Eau! 500 litri d’acqua al secondo (l’equivalente di tre vasche da bagno) si innalzano prima di ricadere nel lago o spruzzare una fresca pioggerellina sui volti stupiti delle persone sul molo.

2. A caccia di tesori: giro in pedalò sul lago

Non si è mai troppo piccoli per fare i pirati. I Servettaz scelgono il pedalò per avventurarsi sul lago Lemano in tranquillità. In fondo, vogliono solo conquistare i sette mari. Dall’imbarcazione tengono gli occhi aperti in cerca di tesori affondati, e quando un promettente scintillio cattura la loro attenzione, salgono sullo scivolo e si tuffano nel lago.

3. Sogni di sabbia: bagno alla spiaggia di Eaux-Vives

Dopo le fatiche della pedalata, i nostri bucanieri si sono guadagnati una pausa sulla spiaggia sabbiosa di Eaux-Vives. Costruire castelli, sfregarsi la sabbia tra le mani finché non brilla e osservare i piedi affondare lentamente nel bagnasciuga, onda dopo onda: non serve andare a Rimini!

4. Quando lo stomaco brontola: pranzo al ristorante della spiaggia

Una giornata al lago fa venire fame e sete: per fortuna, il «Restaurant de la Plage», con tavoli su uno dei moli, non è lontano. Le pietanze regionali, apprezzate da grandi e piccini, possono essere gustate sia al coperto sia sulla terrazza.

5. Atmosfere caraibiche: pomeriggio alla spiaggia Genève-Plage

Dopo pranzo l’ideale è un pisolino alla Genève-Plage, dove l’acqua cristallina e gli ombrelloni in rafia donano alla spiaggia un tocco caraibico. Davanti il lago, dietro la piscina con gli scivoli e a destra la piattaforma da cui i più coraggiosi si tuffano nel lago.

6. Destinazione orizzonte: in battello al tramonto

La sera si avvicina e con lei l’ultima avventura della giornata: Emilie e la sua famiglia salgono sul battello a vapore Savoie, magnifico esempio dell’eleganza e delle linee armoniose della Belle Époque. La giornata non potrebbe concludersi meglio, con il sole al tramonto che riveste la città pulsante di una luce dorata.

Con i mezzi pubblici verso la Svizzera francese

Vieni a trascorrere una giornata entusiasmante nella Svizzera romanda e assapora il piacere del tempo libero utilizzando i trasporti pubblici in tutta comodità e senza stress.

Maggiori informazioni su ffs.ch/tempolibero Il link si apre in una nuova finestra.