Navigation

Le FFS rimborsano l’indennità Z-Pass in eccesso

Ogni anno, i Cantoni e l’UFT ordinano prestazioni alle FFS per il traffico regionale. A inizio 2019 è stato individuato un errore nella pianificazione dei ricavi Z-Pass, che è stato prontamente modificato. Committenti e UFT sono stati informati. Le FFS hanno rimborsato l’indennità in eccesso.

Nel periodo dal 2012 al 2019 le FFS hanno utilizzato in Z-Pass la procedura standard per la pianificazione dei ricavi, applicata in tutte le altre analoghe comunità tariffarie in Svizzera. Siccome in Z-Pass i ricavi del traffico regionale e del traffico a lunga percorrenza sono disponibili separatamente e presentano tassi di rendimento differenti, si sarebbe dovuta adattare la pianificazione a queste specificità.

Le FFS hanno individuato questo erroreall’inizio del 2019 e l’hanno immediatamente rettificato per le offerte 2020/2021. L’UFT e i Cantoni interessati sono stati informati a riguardo a metà maggio 2019. La contabilizzazione dei ricavi è risultata corretta e il denaro è rimasto nel circuito chiuso del traffico regionale.

Le FFS rimborsano la differenza

Le FFS rimborseranno l’importo in eccesso per un totale di 7,4 milioni di franchi risultante dalle pianificazioni ai committenti interessati. I singoli importi variano, in maniera anche importante, a seconda dei diversi livelli tariffari di ciascuna comunità.

Le FFS si scusano con gli interessati per questi scostamenti nella pianificazione. Per migliorare il processo di pianificazione attuale sono previsti ulteriori controlli interni volti ad aumentare la precisione di pianificazione percepita dai committenti nei confronti di FFS Traffico regionale. Un altro provvedimento in corso di elaborazione è la semplificazione delle tariffe.