Internet gratuito sui treni svizzeri: le FFS danno il via al test

A partire da questo momento i viaggiatori possono navigare gratuitamente in Internet sui treni svizzeri: oggi a Bienne ha preso ufficialmente il via il relativo test tecnologico sulle due linee IC 5 e IC 51. Al test possono partecipare i clienti di Salt e Sunrise.

FreeSurf FFS
FreeSurf FFS

«FreeSurf FFS», la nuova soluzione per un accesso a Internet gratuito sui treni svizzeri, si basa sulla buona copertura della rete mobile lungo le tratte ferroviarie. «FreeSurf FFS» offre al cliente una connessione a Internet più veloce e fluida con una larghezza di banda maggiore rispetto al WiFi sul treno. Alla presenza di Christian Aveni, Chief Business Officer Salt, Robert Wigger, Chief Business Officer Sunrise, e Peter Kummer, Chief Information Officer FFS, oggi alla stazione di Bienne le FFS hanno dato il via al test tecnologico per un accesso a Internet gratuito sui treni svizzeri. Al test, effettuato sui 44 treni ad assetto variabile InterCity (ICN) che circolano prevalentemente sulle linee IC 5 e IC 51 tra Zurigo–Ginevra, San Gallo–Losanna e Basilea–Bienne, possono partecipare i clienti dotati di uno smartphone con una scheda SIM svizzera di Salt o Sunrise.

Come funziona «FreeSurf FFS»

Per navigare gratuitamente durante il test, i clienti necessitano dell’app «FreeSurf FFS». Dopo aver effettuato l’iscrizione e l’attivazione, viene confermata la possibilità di navigare gratuitamente tramite il proprio operatore di telefonia mobile. Quando si scende dal treno o si disattiva il collegamento, si riceve una notifica secondo cui l’accesso a Internet gratuito non è più attivo. Per la registrazione è necessario indicare unicamente il proprio numero di cellulare.

Il test tecnologico si protrarrà per diversi mesi. Successivamente si valuterà la possibilità di estendere l’accesso a Internet gratuito a tutto il traffico a lunga percorrenza delle FFS e poi anche al traffico regionale. Si verificherà una soluzione per un accesso a Internet gratuito sul treno anche per i clienti che non possiedono una scheda SIM svizzera, ad esempio i turisti. I relativi risultati saranno presentati in un secondo momento. Inoltre, le FFS stanno portando avanti colloqui con altri operatori di telefonia mobile, in particolare Swisscom.

Collegamento più rapido rispetto al WiFi

«FreeSurf FFS» si basa sulla buona copertura della rete mobile lungo le tratte ferroviarie. In effetti, stando all’ultimo rapporto della rivista specializzata «Connect», la ricezione mobile a bordo dei treni svizzeri è eccezionale rispetto agli altri Paesi. I clienti approfittano così di una connessione a Internet più veloce e fluida con una larghezza di banda maggiore rispetto al WiFi sul treno. Un sistema di questo tipo costituirebbe un collo di bottiglia in quanto, mediante pochi collegamenti, andrebbero raggruppati e trasmessi dal treno alla rete mobile i segnali WLAN di molti utenti. In caso di esito positivo del test tecnologico, si prevede di integrare «FreeSurf FFS» nell’app «Mobile FFS».

Soluzione WiFi per i treni internazionali FFS a fine 2019

A differenza di quanto accade in Svizzera, che vanta una buona copertura mobile con standard 3G/4G/(5G), le ferrovie all’estero viaggiano spesso su tratte che attraversano zone con una copertura inferiore. In questi casi ha senso adottare la tecnologia WiFi: un router WiFi raggruppa le reti mobili disponibili di diversi operatori. In questo modo si compensano le lacune di copertura dei singoli operatori di telefonia migliorando la connessione a Internet. In tale contesto, le FFS equipaggiano i propri treni internazionali che circolano sia in Svizzera sia nei Paesi limitrofi con il WiFi. Questa soluzione sarà disponibile sui primi treni delle FFS a fine 2019.