20 anziché 22 gradi sulla S-Bahn di Zurigo: i clienti approvano

A partire dal 2019, durante i mesi invernali, le FFS e la ZVV abbasseranno la temperatura di due gradi nelle prime composizioni in modo tale da risparmiare energia. In occasione dell’esperimento pilota di gennaio, la maggior parte dei clienti si era espressa positivamente.

20 anziché 22 gradi sulla S-Bahn di Zurigo per risparmiare energia
20 anziché 22 gradi sulla S-Bahn di Zurigo per risparmiare energia

Sulla base dei sondaggi clienti positivi, nel corso del 2019 le FFS e la ZVV modificheranno l’impostazione della temperatura a bordo delle prime composizioni della S-Bahn di Zurigo. Regolando la temperatura di tutti gli oltre cento veicoli del tipo DPZ+ – la prima generazione della S-Bahn di Zurigo – a 20 gradi, le FFS prevedono un risparmio annuo di 1,6 gigawattora, pari al consumo di energia di circa 400 nuclei famigliari. L’adeguamento della temperatura sui treni DTZ (seconda generazione della S-Bahn di Zurigo) avverrà poi gradualmente dall’estate 2019. Per quanto riguarda i treni bipiano per il traffico regionale e i treni impiegati nelle ore di punta, sono ancora in corso accertamenti. Riducendo la temperatura su tutti i veicoli della S-Bahn di Zurigo, si potrebbero risparmiare addirittura 3,7 gigawattora, equivalenti al consumo energetico di un Comune di 2200 abitanti.

La maggior parte dei 6000 passeggeri intervistati è a favore di un abbassamento della temperatura.

La maggior parte dei clienti è a favore di un abbassamento della temperatura

Nel gennaio del 2018 le FFS avevano condotto un primo esperimento pilota in collaborazione con l’istituto per la tecnica degli edifici e l’energia (IGE) della Scuola universitaria professionale di Lucerna. L’obiettivo era verificare se un abbassamento della temperatura a bordo dei treni del traffico regionale di Zurigo da 22 a 20 gradi durante l’inverno potesse influire sul comfort di viaggio. A tale scopo, la temperatura era stata ridotta da 22 a 20 gradi solo su alcune carrozze di una composizione DPZ+, mentre sulle altre carrozze era rimasta invariata. Sia nelle carrozze con temperatura invariata sia nelle carrozze con temperatura ridotta, sono stati eseguiti sondaggi in doppio cieco, ossia né i passeggeri né gli intervistatori erano a conoscenza della temperatura impostata. 
I risultati mostrano un quadro positivo: la grande maggioranza degli oltre 6000 viaggiatori intervistati è a favore di un abbassamento della temperatura a 20 gradi durante l’inverno.