FFS.ch: scopri e impara come utilizzarlo al meglio

Sul sito FFS.ch ci sono numerose informazioni e particolarità, ma non sempre sono conosciute. Per incoraggiare i clienti ad utilizzare meglio e in maniera più efficace FFS.ch, dal 10 maggio al 14 luglio sono previste delle formazioni online gratuite. Il capoprogetto Romano Schneider ce ne parla.

Tempo di lettura: 2 minuti

Romano, di cosa ti occupi esattamente alle FFS?

L’obiettivo principale del mio lavoro è fare in modo che su FFS.ch la e il cliente possa vivere il maggior successo possibile. Per centrare questo obiettivo con il mio team cerchiamo di prestare un’attenzione ancora più specifica e attenta alla e al cliente. Concretamente, ottimizziamo le informazioni presenti sul sito e le rendiamo più comprensibili anche a livello grafico, ottimizziamo i processi d’acquisto, troviamo ed eliminiamo errori che portano a confusione, sviluppiamo progetti per avere riscontri diretti da parte della clientela e ci occupiamo anche della formazione delle e dei clienti.

Come nasce il progetto delle formazioni online?

Un importante aspetto del nostro lavoro è di rendere note quelle particolarità e funzionalità del sito che già oggi contribuiscono al successo del cliente ma che tendenzialmente sono poco utilizzate o conosciute.

A chi è rivolto il progetto?

Il progetto è rivolto a tutti coloro che già da tempo s’ interrogano come possono accedere a un treno con il passeggino o in sedia a rotelle e dove poi depositarlo/a. Dove depositare le biciclette. In quale settore si ferma il vagone ristorante. Il progetto si indirizza a coloro che hanno domande e vorrebbero porle ad altri clienti FFS che forse hanno già una risposta. È rivolto a coloro che vogliono sapere quale percorso a piedi le FFS gli consigliano di fare per cambiare binario, per esempio in una stazione delle dimensioni di Zurigo. È rivolto dunque a tutti coloro che sono curiosi e che vogliono imparare qualcosa che permetterà loro di viaggiare, appunto, con più successo e più agio, evitando inutile stress prima di salire a bordo di un treno.

Cosa si può aspettare una persona che si iscrive alla formazione?

Mi immagino che ci saranno diverse reazioni del tipo “aha!”. Dunque, informazioni relative a funzionalità che non ci si sarebbe immaginati esistessero. L’approfondimento avverrà in modo strutturato e mirato rispetto ai seguenti temi, che riassumo qui di seguito:

  • Composizione del treno. Deposito bicicletta. Viaggio con un passeggino.

  • Percorso pedonale: quando si cambia treno o per arrivare a destinazione. 

  • Schermata per il viaggio di ritorno: come acquistare biglietti di andata e ritorno.

  • Il mio account utente: vantaggi del login su FFS.ch.

  • Aiuto e contatto: trovare le risposte alle domande più frequenti.

  • Community FFS: la clientela si aiuta a vicenda.

Il progetto nasce per la clientela di lingua italiana; si pensa di estenderlo anche alle altre regioni linguistiche?

Certamente; dopo una prima fase dedicata agli utenti di lingua italiana pensiamo di estendere il progetto anche ad altre lingue, ma una decisione in merito sarà presa dopo questa prima fase pilota. Ci auguriamo abbia un buon riscontro in quanto siamo convinti che con un contatto diretto con la o il cliente possiamo trasmettere al meglio queste informazioni e perfino stupire i partecipanti.

Sei interessata/o a partecipare a una formazione online?

Qui puoi iscriverti gratuitamente: Formazione online su funzioni e particolarità del sito FFS.ch.