Il Giruno ha ottenuto l'autorizzazione d'esercizio

L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) ha rilasciato un'autorizzazione d'esercizio, con validità limitata, al nuovo Giruno per circolare a 200 km/h sulla rete svizzera. L'UFT ha così confermato la sicurezza del treno. Le FFS lo metteranno progressivamente in servizio da inizio estate.

Il Giruno lungo il lago di Zugo: da aprile 2017 sono state svolte dive
Il Giruno lungo il lago di Zugo: da aprile 2017 sono state svolte dive

Ora che l'autorizzazione d'esercizio è stata rilasciata, le FFS condurranno un'ultima serie di test senza viaggiatori. A partire dall'inizio dell'estate 2019, il treno della linea del San Gottardo inizierà a circolare con viaggiatori a bordo, inizialmente come InterRegio sulla tratta Basilea FFS–Zurigo Aeroporto e, da fine estate, sulla tratta Basilea FFS–Zurigo HB–Lugano/Chiasso. A partire dal cambiamento di orario di dicembre 2019, nel traffico nazionale i treni circoleranno sull’asse del San Gottardo. Dalla primavera 2020 verranno gradualmente inseriti nell’offerta verso Milano. Al momento sono ancora in sospeso le autorizzazioni per l'Italia, la Germania e l'Austria, come pure quelle per la trazione doppia e l'aumento della velocità a 250 km/h. 

Un campione in fatto di comfort e spazio per i bagagli

Con i suoi 400 metri di lunghezza in doppia trazione, il Giruno offre complessivamente 810 posti a sedere. Questo treno vanta un accesso a pianale ribassato adattabile ai marciapiedi di Svizzera, Austria e Italia (alti 55 cm) e Germania (76 cm), una novità assoluta alle FFS per un elettrotreno a un piano. Esso va inoltre al di là delle prescrizioni previste dalla legge sui disabili, dato che conta oltre il doppio di posti a sedere e servizi igienici accessibili in sedia a rotelle. E in fatto di comfort non è da meno: ha una buona ricezione mobile a bordo, prese di corrente a ogni posto a sedere, portabagagli spaziosi, bagni separati per uomini e donne, un moderno sistema di illuminazione con lampade a LED a risparmio energetico e interni ampi e luminosi.

29 nuovi treni per soddisfare la domanda in crescita sulla nuova trasversale alpina

La ferrovia di pianura attraverso le Alpi – che da fine 2016 può contare sulla galleria di base del San Gottardo, il tunnel ferroviario più lungo del mondo – sarà completata a fine 2020 dalla galleria di base del Ceneri. Per far fronte all'atteso aumento della domanda sulla nuova trasversale alpina, le FFS hanno commissionato alla Stadler 29 elettrotreni policorrente a 11 elementi in grado di raggiungere una velocità di 250 km/h. La Stadler ha denominato questi treni «Smile»; le FFS invece li hanno battezzati «Giruno», un termine retoromancio che significa poiana.

Il Giruno lungo il lago di Zugo: da aprile 2017 sono state svolte diverse centinaia di corse di prova in Svizzera, Germania, Italia e Austria, i Paesi in cui sarà impiegato.
Presto servirà la linea Basilea−Zurigo.
Il nuovo Giruno ha ottenuto l’autorizzazione d’esercizio per circolare a 200 km/h in trazione semplice sulla rete svizzera.
Da dicembre 2019 entrerà in servizio regolare sull'asse del San Gottardo.

Il Giruno lungo il lago di Zugo: da aprile 2017 sono state svolte diverse centinaia di corse di prova in Svizzera, Germania, Italia e Austria, i Paesi in cui sarà impiegato.

Presto servirà la linea Basilea−Zurigo.

Il nuovo Giruno ha ottenuto l’autorizzazione d’esercizio per circolare a 200 km/h in trazione semplice sulla rete svizzera.

Da dicembre 2019 entrerà in servizio regolare sull'asse del San Gottardo.