Tornano a circolare i treni internazionali per l’Italia

Dal 29 giugno i treni internazionali tra la Svizzera e l’Italia ritorneranno in parte a circolare. Sia sull’asse del San Gottardo sia attraverso il Sempione, in estate l’offerta verrà gradualmente aumentata.

Inizio di una galleria d'immagini

Con la riapertura delle frontiere da e per i Paesi confinanti con la Svizzera, anche il traffico viaggiatori internazionale torna gradualmente all’esercizio normale. Mentre i collegamenti per la Francia, la Germania e l’Austria sono stati progressivamente riattivati già dalla metà di maggio, i treni da e per l’Italia non potevano ancora circolare a causa delle condizioni imposte dalle autorità. Dopo la rimessa in servizio del traffico regionale transfrontaliero di TILO a metà giugno, a partire dal 29 dello stesso mese riprenderanno a circolare anche i treni internazionali del traffico a lunga percorrenza dalla Svizzera per l’Italia e viceversa.

D’accordo con la ferrovia partner Trenitalia, in una prima fase sull’asse del San Gottardo saranno in servizio complessivamente cinque treni EuroCity da Zurigo o Basilea a Milano oppure dal capoluogo lombardo verso la Svizzera. Ciò equivale a circa il 50 percento della normale offerta secondo orario, che presumibilmente verrà ulteriormente ampliata in una seconda fase a metà agosto; dal 7 settembre i clienti dovrebbero poter fruire nuovamente dell’abituale offerta completa, compreso il collegamento diretto giornaliero Svizzera–Venezia 

Sull’asse del Sempione a partire dal 29 giugno circoleranno in entrambe le direzioni quattro treni diretti, due da Ginevra a Milano via Losanna e due da Basilea a Milano via Berna. Su questa tratta è previsto un ulteriore aumento dell’offerta il 7 settembre. Tra la metà di agosto e il 6 settembre l’esercizio ferroviario tra Iselle e Domodossola verrà sospeso a causa dei lavori in programma.

Il piano di protezione per i viaggiatori dei trasporti pubblici resta in vigore fino a nuovo avviso. I viaggiatori sono pregati di seguire le misure di protezione e, nel caso in cui non sia possibile rispettare la distanza minima di 1.5 metri , di indossare le mascherine protettive. Nel traffico interno in Italia vige l’obbligo della mascherina per tutti i viaggiatori.

Maggiori informazioni: www.ffs.ch/corona-viaggi-internazionali

  • Ulteriori aperture anche nel traffico viaggiatori internazionale
    Dal 18 maggio tra la Svizzera e la Francia hanno ripreso a circolare due treni da Ginevra a Parigi e uno tra Basilea SNCF e Parigi. A metà giugno sono stati rimessi in servizio altri collegamenti e un ulteriore ampliamento dell’offerta è previsto per l’inizio di luglio. 
  • Dal 25 maggio i treni internazionali sono tornati a circolare con esercizio normale tra la Svizzera e la Germania via Basilea FFS e Sciaffusa; ad esempio le linee ICE da Amburgo e Berlino a Basilea FFS, Interlaken, Zurigo/Coira; la linea IC Zurigo–Sciaffusa–Stoccarda nonché, dal 18 maggio, i collegamenti ICE tra Colonia e Basilea FFS.
  • L’8 giugno sono rientrati in servizio gli EC Zurigo–Monaco di Baviera e il 15 giugno gli autobus InterCity tra le stesse città. I collegamenti Railjet per Vienna come pure il collegamento EC per Graz sono di nuovo operativi dal 2 giugno 2020.
  • A partire dal 25 giugno è prevista la graduale rimessa in servizio dei treni notturni, in collaborazione con le ÖBB.