Dal marciapiede alla scrivania: nuova vita per l’indicatore a palette

Gli indicatori a palette spariranno per sempre alla fine dell’anno? Non proprio: alcuni continuano a vivere come orologi. Ecco la storia di un’idea a prima vista bizzarra, ma che si è rivelata un successo grazie all’impegno di collaboratrici e collaboratori delle FFS.

È iniziato tutto con la ricerca di un regalo per un ferroviere. Louis Schorpp ha avuto un lampo di genio proprio in stazione. «Se un indicatore a palette è in grado di mostrare collegamenti e orari, allora dovrebbe essere possibile programmarlo in modo che mostri le frasi e le battute che la persona festeggiata pronuncia più spesso.» E di fatto è stato possibile, grazie a una squadra dalle mani d’oro. Ad affiancare Louis Schorpp c’erano Mélanie Berthold e Olivier Wolf. Che cosa hanno in comune? Una buona dose di irrazionalità, entusiasmo, idee, senso dell’umorismo, e un lavoro che non ha nulla a che fare con gli orologi e gli indicatori a palette. Mélanie e Louis lavorano come capiprogetto, mentre Olivier lavora come architetto software per i sistemi d’informazione per i clienti.

Inizio di una galleria d'immagini

Dal 2017 le FFS stanno sostituendo gli indicatori a palette con nuovi indicatori digitali e prevedono di concludere il processo entro il cambiamento d’orario 2021. Dopo aver concluso con successo il primo test, ovvero il regalo, per Louis era chiaro che sarebbe stato un vero peccato non utilizzare più i dispositivi sostituiti. A quel punto l’idea di dare una nuova vita agli indicatori c’era, però era impossibile cominciare senza fondi: dove trovare il capitale iniziale? Grazie al sostegno per progetti innovativi il finanziamento per 400 orologi era garantito. Un orologio costerà 400 franchi. Nel fissare il prezzo si è tenuto conto di un fatto fondamentale, spiega con convinzione Mélanie: «Era chiaro che il progetto non avrebbe dovuto comportare costi, soprattutto perché la situazione finanziaria delle FFS è molto seria. Con la vendita degli orologi prevediamo di andare in pari.»

Quando a fumare non è più soltanto il cervello

A quel punto, il team del progetto era pronto per iniziare a lavorare al prototipo. Olivier si è occupato dell’elettronica. Ha qualcosa a che fare con il suo lavoro? «Niente», commenta Olivier con un sorrisetto sardonico. «Avevo semplicemente voglia di imparare qualcosa di nuovo.» E così, sera dopo sera, tentativo dopo tentativo, ha continuato a lavorare all’orologio. Sono servite 11 versioni per arrivare al prodotto finale. «Surriscaldamento, collegamenti sbagliati, segnali da ottimizzare, certificazioni... Ecco un paio di motivi per cui ci sono volute così tante versioni», spiega Olivier. Nel frattempo, l’orologio ha ottenuto la certificazione CE che dimostra la qualità e la sicurezza del prodotto.

Inizio di una galleria d'immagini

La parte pratica è stata affidata ai collaboratori di Anyway FFS, al centro di riciclaggio di Trimbach e alle persone in formazione delle officine di Yverdon. I collaboratori del centro di riciclaggio di Trimbach e di Anyway FFS hanno smontato gli indicatori a palette dismessi e hanno usato le parti per costruire i nuovi orologi. Anyway FFS dà lavoro ai collaboratori dai 50 anni in su che non possono più svolgere la propria professione per motivi di salute.

Altre operazioni, ad esempio sui componenti elettronici, vengono eseguite dalle persone in formazione delle officine di Yverdon, che così possono esercitarsi per gli esami finali: «Abbiamo concepito l’elettronica in modo che gli apprendisti possano usare gli orologi per prepararsi agli esami pratici», spiega Olivier.

Inizio di una galleria d'immagini

Una cosa è sicura: ogni orologio racchiude un pezzo della storia ferroviaria svizzera, un minuzioso lavoro manuale e soprattutto tantissima passione.

Aggiornamento del 22 luglio 2021

Gli orologi hanno suscitato un forte interesse, tanto che la richiesta ha superato l’offerta. La possibilità di acquisto è stata quindi estratta a sorte. Il concorso è terminato e tutti i partecipanti saranno informati.

Quiz:  Perché le FFS hanno deciso di sostituire gli indicatori a palette?
Quiz:  Quante stazioni FFS erano dotate di indicatori a palette?
Quiz:  Perché fu sviluppato un materiale speciale per le palette degli indicatori?
Quiz:  In quale stazione le FFS hanno sostituito per la prima volta nel 2014 il tabellone degli orari a palette con un indicatore LED?
Quiz:  Quanto pesa un indicatore a palette da marciapiede?