Programma di risparmio energetico delle FFS sulla buona strada

Le FFS hanno obiettivi ambiziosi: entro il 2025 puntano a risparmiare 600 gigawattora di energia all’anno, pari al consumo di corrente di circa 150 000 economie domestiche. Ora sono giunte a metà strada.

Impegno per il futuro
Impegno per il futuro

Il programma di risparmio energetico delle FFS procede bene: nel 2017 il Gruppo ha tagliato i propri consumi energetici di 300 gigawattora, pari a un risparmio di 24 milioni di franchi. Entro il 2025 punta a raddoppiare questa cifra e ad arrivare a 600 gigawattora annui. L’obiettivo di risparmiare ogni anno quello che la totalità delle economie domestiche del Cantone Ticino consuma in corrente è ambizioso. Oliver Johner, responsabile Efficienza energetica alle FFS, è fiducioso: «La seconda tappa sarà sicuramente più impegnativa della prima. Ciononostante, viste le misure già pianificate e le numerose idee che stiamo vagliando, ho fiducia nel fatto che riusciremo a raggiungere l’obiettivo finale.» 

Il merito del successo del programma avviato nel 2012 dalla direzione del Gruppo è dei collaboratori di tutte le Divisioni FFS. Per riuscire a ottenere risparmi effettivi, servono persone motivate a migliorare la situazione attuale, disposte a sperimentare cose nuove e in grado di fare tutto ciò tenendo sempre bene a mente l’intero sistema ferroviario. Il team Efficienza energetica di FFS Energia costituisce il punto di congiunzione tra i singoli progetti e aiuta a portarli avanti. 

Con il loro impegno, le FFS riducono i costi dell’energia sul lungo periodo, sostenendo la Strategia energetica 2050 della Confederazione e contribuendo sia alla svolta energetica della Svizzera sia a una gestione sostenibile della mobilità in aumento.

Qui trovate, in ordine cronologico, tutte le misure attuate e previste.