IC 2000: al via la più grande modernizzazione di veicoli nella storia

Le FFS modernizzano le loro 341 carrozze della flotta IC 2000. A inizio 2019 verranno rimessi in servizio i primi veicoli completamente ammodernati. Successivamente la flotta sarà pronta ad affrontare altri 20 anni sulle rotaie.

1a classe sul treno FFS
1a classe sul treno FFS

Ogni giorno le 35 composizioni della flotta IC 2000, per un totale di 341 carrozze, percorrono 345 000 chilometri in qualsiasi condizione climatica, collegando centri svizzeri come Ginevra, Berna, Briga, Zurigo, San Gallo, Lucerna e Coira come treni InterCity. Nel frattempo i veicoli più datati sono in circolazione sulla rete ferroviaria delle FFS da quasi 20 anni. Quest’estate inizierà la modernizzazione completa della flotta IC 2000: la più grande nella storia del traffico a lunga percorrenza delle FFS. Tra il 2019 e il 2024 gli specialisti delle FFS procederanno all’ammodernamento completo delle 341 carrozze, a partire addirittura dalle casse dei veicoli. Per questo progetto le FFS investiranno circa 300 milioni di franchi.

Inizio con cinque prototipi
Il rinnovo totale della flotta IC 2000 comporta un’enorme mole di lavoro che per cinque anni, nelle officine FFS di Olten, terrà occupati circa 120 specialisti tra meccanici, elettricisti, posatori di pavimenti, falegnami, fabbri, imbianchini, ingegneri e tecnici. L’obiettivo è chiaro: rimettere in sesto la flotta IC 2000 così che possa circolare per altri 20 anni sulle rotaie svizzere in modo affidabile e orientato alle esigenze dei clienti. Accanto ai nuovi treni bipiano TLP, con la sua elevata capacità la flotta IC 2000 continuerà a costituire un importante elemento della flotta del traffico a lunga percorrenza delle FFS (traffico IC e IR). Quest’estate entreranno nelle officine di Olten le prime cinque carrozze: si tratta dei prototipi con cui i collaboratori del progetto raccoglieranno esperienze nelle diverse attività di modernizzazione. Le prime carrozze IC 2000 completamente ammodernate verranno presentate al pubblico a inizio 2019.

40 chilometri di moquette, 120 tonnellate di vernice e 32 000 posti a sedere
I clienti sono i primi a beneficiare della modernizzazione. All’interno e all’esterno si potrà apprezzare un design più luminoso, mentre un nuovo concetto d’illuminazione a LED consentirà di risparmiare energia e di ricreare un’atmosfera moderna. Le prese di corrente verranno integrate direttamente nei nuovi tavolini degli scompartimenti, la copertura mobile verrà migliorata e saranno previsti elementi di sicurezza aggiuntivi come postazioni microfoniche per l’informazione alla clientela e dispositivi di rilevamento d’incendio nelle carrozze. Inoltre, sui treni verranno posate nuove moquette. Se immaginassimo di unire le moquette dell’intera flotta, queste coprirebbero una striscia larga 1 metro e lunga 40 chilometri, che corrisponde approssimativamente alla strada che separa Aarau da Zurigo. In pendant con le moquette, più di 32 000 sedili verranno dotati di nuovi rivestimenti e imbottiture. Le carrozze famiglia verranno munite di fasciatoi e le zone business verranno ampliate con settori office con superfici di ricarica induttive per smartphone. Le carrozze ristorante della flotta IC 2000 verranno riverniciate con nuovi colori e dotate di nuovi posti a sedere. Lo spostamento dell’area ristorante al piano inferiore la renderà meglio accessibile anche alle persone in sedia a rotelle. Nell’ambito della modernizzazione, del resto, si prenderanno in considerazione tutti i requisiti posti dalla legge sui disabili. Di centrale importanza sono anche la completa revisione tecnica e la riverniciatura esterna delle casse dei veicoli. Solo per questa operazione saranno necessarie 120 tonnellate di vernice.
Dopo la fase di lavoro ai prototipi, la produzione in serie inizierà presumibilmente da fine 2019.

» Nel video la parola al capoprogetto Stefan Vögeli.