Soluzioni di parcheggio FFS per una maggiore flessibilità

Le FFS dispongono di circa 40 000 posteggi, di cui la maggior parte nelle immediate vicinanze delle stazioni. Chi sceglie il servizio P+Rail ha spesso l’esigenza di parcheggiare in modo pratico e veloce: per questo le FFS stanno lavorando a soluzioni ancora più efficienti.

Inizio di una galleria d'immagini

Le esigenze dei clienti sono quanto mai chiare: desiderano trovare facilmente un parcheggio ottimale ogni volta che ne hanno bisogno e pagare in modo semplice e rapido. Ancora meglio per loro è poter ottimizzare l’itinerario, prenotando all’occorrenza un parcheggio alla stazione. Anche le FFS riconoscono l’importanza di queste esigenze, ad esempio lasciare l’auto per salire rapidamente a bordo del treno.

Viaggi semplici nel rispetto del clima

L’unità Innovazione, ricerca e incubazione delle FFS ha analizzato a fondo l’argomento del parcheggio, appurando che migliori sono le offerte di posteggi presso le stazioni, maggiore è la disponibilità della clientela a viaggiare per tratte più lunghe con i trasporti pubblici. Questo permette di ridurre il traffico individuale motorizzato, con un impatto positivo sul bilancio climatico.

Parcheggiare fa perdere tempo

Il parcheggio è il problema principale degli automobilisti svizzeri, ancor più delle code: nelle città svizzere sono disponibili circa 0,7 posteggi su strada ogni 10 auto. Trovare e pagare il parcheggio comporta perciò spesso un enorme dispendio di tempo; inoltre, la sua ricerca è causa del 30% del traffico urbano. *

In città come in stazione, una soluzione parziale è rappresentata dall’offerta di posteggi facili da trovare e dalla possibilità di pagare le tasse di parcheggio in modo semplice, digitale e senza contatto. Per rendere più efficiente il passaggio da un mezzo all’altro, le FFS hanno sviluppato l’app P+Rail.

Il modello dei Paesi nordici

Nei Paesi scandinavi la maggior parte dei parcheggi può essere pagata tramite app. A Stoccolma, ad esempio, un terzo dei biglietti viene acquistato con lo smartphone. Il bilancio ecologico dimostra che la minore ricerca di parcheggi riduce le emissioni di CO2. Inoltre, 8000 transazioni via app al giorno significano 2 milioni di biglietti cartacei in meno all’anno, il che va a beneficio anche dei gestori: da un lato si risparmia in misura notevole sull’approntamento di parchimetri, dall’altro i dati forniscono informazioni sull’occupazione dei posteggi che risultano utili anche a chi cerca di parcheggiare.

Molto più che un’offerta di parcheggio

Parcheggiare con comodità è una componente fondamentale delle soluzioni di mobilità efficienti. Le FFS possono così offrire agli automobilisti una pratica coincidenza con i treni, insieme a un valido aiuto tramite l’app P+Rail – estesa anche ai parcheggi esterni – e la possibilità di impiegare lo SwissPass per check-in e check-out.

Oltre al parcheggio, nelle aree P+Rail sono disponibili anche il car sharing e il car pooling, in collaborazione con partner dedicati. Più questi concetti si affermeranno, maggiore sarà l’impatto positivo sull’ambiente e più facile diventerà fare a meno del proprio veicolo o di una seconda auto.

*Fonte: Smart parking: app e sensori aiutano a cercare parcheggio (solo in tedesco)

App P+Rail per parcheggiare senza pensieri

L’app P+Rail delle FFS vanta un’offerta interessante di parcheggi in più di 550 stazioni in Svizzera. Presso strutture selezionate è anche possibile prenotare e pagare in anticipo il posteggio, così come visualizzare l’occupazione in tempo reale. Grazie al collegamento con lo SwissPass, inoltre, aprire le sbarre nei parcheggi – peraltro sempre più rare – è facilissimo.